02/08/17

EPILAZIONE (definitiva?) a LUCE PULSATA: la mia esperienza

Lo scorso Dicembre, per Natale, mi sono regalata
un sistema di epilazione a luce pulsata
per la rimozione dei peli superflui.

in molte, incuriosite, mi avete chiesto di recensirlo.

Avrei voluto registrare un video
per raccontarvi la mia esperienza come faccio di solito,
ma conoscendomi so che chiacchierando a ruota libera
mi sarei sicuramente dimenticata di dirvi qualcosa
di potenzialmente interessante.

Ora che l'ho messo ben bene alla prova per 8 mesi
posso finalmente dirvi come lo utilizzo
e cosa ne penso! 


Prima di acquistare il mio Philips Lumea Essential,
ho fatto varie ricerche sul web.

Ho letto molte recensioni,
studiato le caratteristiche di vari modelli e brand,
e valutato il rapporto qualità-prezzo dei prodotti "più popolari".

Alla fine, individuato l'oggetto del desiderio,
ho trovato lo shop online più vantaggioso
e ho fatto l'ordine.

Il modello che ho scelto io è il BRI861/00.
Non è l'ultimo modello uscito, ma è molto molto simile a quest'ultimo
e comunque piuttosto recente.



Ho iniziato ad utilizzarlo quasi subito
e ho completato il primo ciclo di trattamento senza alcun problema.

Per i primi 4-5 trattamenti ho utilizzato il dispositivo
ogni 2 settimane,
e poi ho proseguito con un trattamento ogni 4 settimane. 

All'inizio ho notato solo un rallentamento nella ricrescita del pelo,
mentre con l'andare del tempo tempo
ho constatato che i peli più spessi e scuri
hanno cessato di crescere.

Avendo una finestra di trattamento di soli 3,2 c
è molto comodo per trattare zone piccole
e/o zone che si raggiungono difficilmente.


Il sistema di sicurezza integrato infatti impedisce l'emissione involontaria del flash
quando il dispositivo non è a perfetto contatto con la pelle.

La dimensione della finestra di trattamento risulta meno comoda
quando andiamo a trattare zone più estese.
L'operazione risulta un pò noiosa ma nulla che non si possa sopportare
1-2 volte al mese
con una bella puntata della nostra serie tv a farci compagnia! ;)

Il dispositivo che ho scelto io è in grado di emettere

più di 200.000 impulsi luminosi.
Non ho idea a quanti trattamenti completi equivalgano
ma credo (e spero!) che mi aiuterà nella lotta ai peli superflui
per qualche anno.

Ad oggi posso dirvi che i peli più chiari e sottili

stanno continuando a crescere,
più lentamente rispetto a prima ma continuano a crescere,
mentre quelli più spessi e scuri
non sono più cresciuti.



Con la tecnologia IPL (Intense pulsed light) in pratica,
delicati impulsi di luce vengono applicati sulla pelle
e assorbiti dalla radice dei peli.


Gli impulsi di luce stimolano la fase di riposo del bulbo pilifero,
ne consegue che i peli cadono in maniera naturale,
la ricrescita rallenta e man mano la pelle risulta più liscia.

Più scuro è il colore dei nostri peli,
più elevata è la quantità di luce che può essere assorbita.

La tecnologia IPL è efficace solo quando i peli sono in fase di crescita
(io per un risultato ottimale usavo Lumea 24/48 ore
dopo aver fatto la ceretta sulla zona interessata)
e non è efficace su peli chiari (biondi, grigi, rossi e bianchi)
e su pelle scura.

Io mi ci sto trovando bene quindi lo consiglio a chi come me,
può trarne beneficio!

Calcolando che una sola seduta professionale

costa quasi quanto questo dispositivo,
la trovo una valida alternativa!

Nessun commento:

Posta un commento