Come pulisco l'argento annerito/ossidato?

Una delle domande che più frequentemente mi viene rivolta è:
con cosa pulisci collane, bracciali e orecchini in argento?

Solitamente non ho bisogno di pulirli.
Quando li indosso mi capita di indossarli per giorni senza mai levarli
e di conseguenza si puliscono assieme a me sotto la doccia.

Quando non li indosso li ripongo nel mio portagioie e li restano lontani da polvere e manine appiccicose.

Qua il video sulla mia collezione di bijoux in argento (e acciaio) 

Ogni tanto, ma veramente di rado, mi capita di rispolverare
qualche pezzo in argento annerito
ma mi basta massaggiarlo delicatamente tra le dita con del normalissimo dentifricio.



Massaggio e poi risciacquo con acqua.


Se necessario ripeto un paio di volte, 
e i miei bijoux tornano lucenti.



In commercio esistono prodotti specifici per pulire l'argento ma se avete bisogno di qualche rimedio lampo casalingo e il dentifricio non riesce a risolvere completamente il problema,
potete provare ad utilizzare l'aceto bianco.

Immergete i vostri gioielli ossidati in acqua tiepida e aggiungete un po' di aceto bianco.

Lasciateli ammollo per 20/30 minuti circa, dopo di che strofinateli con un panno morbido imbevuto di solo aceto.

Quando l'argento sarà tornato bello brillante risciacquatelo con acqua e asciugatelo.

Post popolari in questo blog

Il ventaglio delle TABELLINE (da stampare!)

Le bende SLIM_ME di ESTETISTA CINICA

DISCO ORARIO fai da te per la FESTA DEL PAPA'